Dire no agli alimenti ultra trasformati per favorire l’alimentazione corretta dei bambini e dei ragazzi

 

Ad oggi il modello dell’alimentazione mediterranea è stato sorpassato dagli alimenti ultra trasformati che propone l’industria alimentare. Agli alimenti ultra trasformati appartiene il cosiddetto Junk-food, il cibo spazzatura. Questo tipo di cibo è  facile da riconoscere: se leggi gli ingredienti riportati sulla confezione troverai una lista lunghissima di nomi sconosciuti e apparentemente senza senso.

Vengono riportate grandi quantità di zuccheri, oli, grassi, stabilizzanti, coloranti e conservanti, il tutto per dare all’alimento delle caratteristiche gustative in grado di soddisfare i palati dei giovani.

Ti sarà sicuramente capitato di scegliere un prodotto non in base alla materia prima o a dove è stato prodotto, ma semplicemente in base agli “spot” pubblicitari che ti vengono proposti. Basti pensare al “SENZA OLIO DI PALMA” o al “SENZA GRASSI AGGIUNTI”. Il termine “senza”, molto di moda, conferisce l’idea di un alimento sano perché privo di qualcosa che altrimenti lo renderebbe poco salutare.

I ragazzi ed i bambini, ma non solo, ad oggi scelgono cosa mangiare basandosi sulla marca e non sull’alimento. Questa abitudine è data dall’influenza dei mass media (tv, internet, radio…) ma anche dalla mancanza di educazione alimentare. 

L’educazione alimentare è un tassello fondamentale per la salute di tutti, adulti, bambini e ragazzi. Chiediamoci… i nostri figli sanno o hanno mai visto chi produce il latte che bevono la mattina? Per loro molti alimenti vengono prodotti dall’industria non dall’animale, o magari dall’orto.

Sempre di più le figure dell’agricoltore e dell’allevatore sono sostituite dall’industria e dal mercato, in un Paese come l’Italia famoso proprio per la cultura del buon cibo, anche sano.

Educare all’alimentazione è importante e dovrebbe essere insegnata fin da piccoli: cosa deve scegliere il genitore per la salute psico fisica del bambino? Gli alimenti che mangiano i nostri figli a scuola sono corretti? 

 

L’ALIMENTAZIONE CORRETTA PER BAMBINI E RAGAZZI
Ecco allora dei consigli utili per l’alimentazione dei vostri bambini.

Per lo spuntino preferite alimenti facilmente digeribili, ricchi di carboidrati ma poveri di grassi che non li appesantiscano causandogli sonnolenza e disturbi durante le ore scolastiche.

La merenda deve essere: gustosa, pratica, sana e varia.

Le Kcal di riferimento per la merenda sono circa 130-160. Quando i bambini crescono, i fabbisogni calorici aumentano ed è quindi necessario aumentare in proporzione le quantità.

Alcuni esempi di merenda:

  • Biscotti fatti in casa con farine non raffinate da grani alternativi con gocce di cioccolato fondente
  • Pane e marmellata senza zuccheri aggiunti
  • Macedonia di frutta
  • Frutta secca
  • Mini panino con bresaola o arrosto di tacchino
  • Crostata fatta in casa
  • Pane e pomodoro
  • Yogurt bianco con pezzi di frutta aggiunta
  • Chips di frutta essiccata al forno
  • Bere solo acqua, no a succhi di frutta e bevande zuccherate

 

Se vuoi approfondire il tema o avere una consulenza personalizzata scrivici a info@zoilaltrogusto.it, saremo felici di risponderti. Puoi seguire i nostri consigli anche sulla nostra pagina facebook Zoì l’Altro Gusto e rimanere aggiornato iscrivendoti alla nostra newsletter

 

Se hai un asilo o lavori in una scuola dell’infanzia nella zona di Civitanova Marche, possiamo strutturare menù personalizzati sani e biologici per i bambini, con preparazione e consegna giornaliera direttamente in sede. Per maggiori informazioni scrivici a info@zoilaltrogusto.it o chiamaci 327.7423546.